logo omeor
Ordine dei medici Chirurghi e degli Odontoiatri
della provincia di Oristano

Categoria: In Evidenza

martedì 6 novembre 2018
ONAOSI: sanatoria di cinque anni per rientrare fra gli iscritti
themes/omeor.it/uploads/mkNews/attachments/552_onaosi2.jpg
 Il 16 novembre 2018 è il termine ultimo ed improrogabile per regolarizzare i contributi mancanti. 
 
Una sanatoria di cinque anni che permette a chi ha perso lo status di contribuente di recuperarlo: l'Opera che assiste i figli  e i contribuenti Sanitari (Medici, Odontoiatri, Farmacisti e Veterinari) consente fino al 16 novembre di quest'anno di regolarizzare gli anni di morosità  2013, 2014, 2015, 2016 e 2017. 

La scadenza è "improrogabile" ed è rivolta ai professionisti che risultino in regola con i versamenti al 31 dicembre 2012. Dopo il 16 novembre, infatti,  lo status di contribuente decadrà definitivamente, con conseguente perdita del diritto ad ogni prestazione; inoltre non sarà più ammessa la nuova iscrizione. 
Le quote variano in base al reddito e all'anzianita’ ordinistica e vanno da un minimo di 25 euro a un massimo di 165 euro all'anno. Per sanare gli anni di morosità, ci si deve rivolgere agli 
uffici della Fondazione.

La possibilità di regolarizzare le posizioni contributive è prevista dal 
nuovo Statuto, approvato a novembre dell'anno scorso con modifiche alla posizione contributiva volontaria.

Dal 1 gennaio 2007 la contribuzione ONAOSI è 
volontaria per i Sanitari laureati in Medicina-Chirurgia, Odontoiatria, Medicina-Veterinaria e Farmacia, "che non prestino servizio presso Amministrazioni Pubbliche" (per questi ultimi la contribuzione è obbligatoria). I contribuenti che scelgono di iscriversi alla Fondazione devono farne richiesta.
Telefono
0783.211171
Fax
0783.310579